25 e 26 aprile | Monumenti aperti | a Nuoro visite guidate anche alla Biblioteca Pinacoteca camerale

17 aprile 2015

La città di Nuoro torna nel circuito “Monumenti Aperti” (manifestazione che coinvolge cinquantuno comuni in Sardegna e due in Piemonte, quasi settecento monumenti aperti gratuitamente in sette settimane) dopo otto anni, apre l’edizione 2015 e presenta un programma di tutto rilievo.


La città si apre ai visitatori e presenta le sue più autentiche eccellenze: Per visitare la pagina del sito del Comune di Nuoro dedicata a Monumenti Aperti, con tutte le informazioni sui due giorni della manifestazione, CLICCARE QUI

 

Anche la Camera di Commercio di Nuoro aderisce al percorso di Monumenti Aperti con la sua biblioteca-pinacoteca, offrendo visite guidate per tutti e due i giorni della manifestazione:

Via Papandrea, 8

Sabato 25 Aprile e Domenica 26 aprile

orari:

Mattina 3 visite (max 25 persone per volta ): 10.00/ 11.15/12.15

Pomeriggio (max 25 persone per volta): 16.00/17.15/18.15/19.15

 bibl

 

Sorto tra il 1935 e il 1938 su progetto dell'architetto Pietro Bartorelli, il palazzo della Camera di Commercio è uno degli edifici simbolo della Nuoro littoria. Grazie a recenti interventi di restauro, su disegno dell'architetto Antonello Cuccu, una sua ala è oggi interamente adibita a biblioteca e pinacoteca. Le sale predisposte alla consultazione e allo studio sono state completamente arredate a nuovo, secondo una scelta posta in continuità con lo stile degli anni Trenta. Alle pareti si possono ammirare più di 60 opere pittoriche acquistate dall'Ente nel corso degli anni, e ora disposte nelle sale secondo un criterio tematico: un patrimonio di grande valore, in cui spiccano le tele originali dei principali artisti del Novecento sardo, tra cui Antonio Ballero, Giuseppe Biasi, Giovanni Ciusa Romagna, Mario Delitala, Francesca Devoto, Carmelo Floris e Stanis Dessy.

 

(APPROFONDIMENTO SULLA BIBLIOTECA PINACOTECA CAMERALE)

 

 

Nel box a lato della pagina è disponbile la Brochure della manifestazione e il catalogo con la descrizione delle opere, utilizzabile durante le visite.

Per visitare la pagina dedicata alla manifestazione regionale CLICCARE QUI