Attenzione a telefonate e bollettini sospetti

16 maggio 2014

ATTENZIONE!!

Sono state segnalati casi di telefonate sospette alle imprese della nostra provincia, che richiedono le coordinate bancarie, oppure altre informazioni riservate quali dati di bilancio, di fornitori e/o clienti, ecc.  per non meglio precisati servizi o per rimborsi di diritti annuali.

Inoltre, sono stati ricevuti dalle imprese, tamite posta ordinaria,  dei bollettini di conto corrente prestampato con diciture ingannevoli, avanzate da organismi privati estranei alla camera di commercio per proposte di servizi di consulenza oppure per iscrizioni ad elenchi che non sono in alcun modo collegate alla Camera di commercio.

Si invita a diffidare di queste iniziative, e se la telefonata o il bollettino vi sembrano sospetti, contattate direttamente la camera di commercio per verificare la loro autenticità.

SI RICORDA CHE:

·        il rimborso del diritto annuale, così come dei diritti di segreteria,  viene effettuato esclusivamente su presentazione di istanza di rimborso da parte del soggetto interessato;

 per il pagamento del diritto annuale la camera di commercio NON emette bollettini postali prestampati;

·        il pagamento del diritto annuale avviene tramite modello F24;

·        nessuno è autorizzato a richiedere informazioni a nome della Camera di commercio. 

·        eventuali incaricati della camera di commercio sono sempre muniti di regolare documentazione che attesta l'appartenenza all'ente camerale.

 

 

 

news precedenti:

news del 13/05/2014 15.53.58

Sono stati segnalati casi di telefonate e/o contatti sospetti, attraverso i quali, utilizzando denominazioni facilmente confondibili con quelle della Camera di commercio o di altre organizzazioni ufficiali, sono state proposte:

    • azioni di sostegno per il pagamento di bollette alle aziende in difficoltà (ad esempio con richiesta di trasmissione via fax delle ultime bollette pagate per energia, gas, ecc.)
    • servizi quali iscrizioni ad elenchi e/o di consulenza (ad esempio con richieste di denaro per l'assegnazione di fondi europei da parte di non meglio identificati studi di consulenza comunitaria
    • richieste di informazioni anche riservate (es. coordinate bancarie)
    • telefonate che annunciano falsi rimborsi al diritto annuale versato sulla base di un non meglio precisato "incarico della Camera di Commercio".
    • bollettini di conto corrente con diciture ingannevoli, che possono far pensare ad un pagamento obbligatorio richiesto dall'Ente camerale (es: registrazioni in elenchi o pagamento di presunte "tasse di registrazione" ai titolari di brevetti e marchi).
    • proposte di vendita di pubblicazioni: gli studi, le ricerche, i prezzari, le raccolte degli usi non sono oggetto di offerte telefoniche o di contatti diretti in azienda ma sono eventualmente scaricabili dal nostro sito internet o in distribuzione presso i nostri uffici.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha segnalato come ingannevoli:

  • i messaggi relativi al Registro del Mercato Nazionale
  • alla Guida per fiere ed espositori
  • al Registro italiano in internet - per le imprese

ATTENZIONE: Si invita alla massima cautela. Prima di effettuare qualsiasi pagamento verificare attentamente le clausole contrattuali proposte. La comunicazione ingannevole può rappresentare motivo di invalidità del contratto, i destinatari delle richieste di pagamento possono presentare formale querela alle Autorità giudiziarie competenti.

Se la telefonata o il bollettino vi sembrano "sospetti", non esitate a contattare direttamente la Camera di commercio (0784 242500)

  • Segnalazione del 10 marzo 2014: Attenzione alle truffe sui fondi comunitari. Eurosportello desidera avvisare tutti gli utenti che alcuni imprenditori sono stati raggirati da una persona che si presenta come un funzionario di Apre - Roma .
  • Segnalazione del 12 febbraio 2014: richiesta di pagamento tramite bollettino di conto corrente con dicitura ingannevole di € 309,87 da parte diServimpresa Srl
  • Segnalazione del 18 novembre 2013: richiesta di pagamento tramite bollettino di conto corrente con dicitura ingannevole di € 309,87 da parte di Kuadra Srl
  • Segnalazione del 06 novembre 2013: richiesta di pagamento tramite bollettino di conto corrente a nuove aziende iscritte in Camera di Commercio, di una quota annuale di € 72,60 per la fruizione dei servizi attraverso il portale Elenchiimprese.it.
  • Segnalazione del 30 luglio 2013: richiesta di pagamento tramite bollettino di conto corrente di una quota annuale di € 297, 39 per l'inclusione nell'elenco delle ditte italiane operanti in Europa.
  • Segnalazione del 23 maggio 2012: richiesta di denaro (per i costi di istruttoria) e/o informazioni finalizzata all'assegnazione sicura di fondi europei.
  • Segnalazione del 29 ottobre 2012: richiesta di pagamento di € 695,00 per l'inserimento dei loro marchi registrati in repertori vari o banche dati on-line private.
  • Segnalazione del 22 giugno 2011: richiesta di pagamento di € 1.271 come quota annuale (contratto triennale) per la "verifica annuale dei dati relativi all'impresa" per la registrazione in un non meglio specificato "Registro del Mercato Nazionale", da parte di una società con sede legale a Bratislava.

 

Per informazioni rivolgersi a:

Segreteria AA.GG

Indirizzo
Via Papandrea n. 8 08100 NUORO
Orari
Dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 12,00; Lunedì e Martedì anche dalle 15,30 alle 17,00
Telefono
0784 242532 - 0784 242531 - 0784 242535
Email
segreteria.generale@nu.camcom.it - mariacristina.cossu@nu.camcom.it - valeria.manni@nu.camcom.it - chiara.scaglione@nu.camcom.it
PEC
cciaa@nu.legalmail.camcom.it